Cambiavento

La cooperazione, una proposta attuale

Pubblicata il 10 novembre 2015

Vai alla sezione Cronaca »

La cooperazione, una proposta attuale
Ravenna.150 soci e dirigenti delle cooperative associate ieri pomeriggio hanno preso parte all’assemblea annuale di Confcooperative Ravenna. Un appuntamento molto atteso, l’ultimo prima del rinnovo degli organi sociali che si svolgerà tra gennaio e febbraio 2016: “La stagione congressuale è, di fatto, già stata avviata dal Consiglio Nazionale di Confcooperative e i prossimi mesi saranno ‘utilizzati’ per approfondire e comprendere gli obiettivi e le priorità del prossimo mandato - sottolinea il presidente provinciale Raffaele Gordini -. Tra l’altro, in previsione del XXV Congresso 2016, il consiglio di Confcooperative Ravenna ha promosso alcuni momenti di incontro tra presidenti, consiglieri e dirigenti di cooperative per sviluppare un confronto aperto e costruttivo sui temi che interessano la vita interna ed esterna dell’associazione”. 

Per quanto riguarda i dati presentati in assemblea salta all’occhio il contributo significativo che le 217 cooperative aderenti a Confcooperative Ravenna hanno dato in termini di tasse e imposte: «Nel 2014 le nostre cooperative hanno versato quasi 9,3 milioni di euro di tasse e imposte dimostrando, con i fatti, che la pressione fiscale complessiva per le cooperative non è inferiore a quella di altre forme di impresa, soprattutto per via del maggior peso degli oneri sociali sui redditi di lavoro - continua Gordini -. Va infatti ricordato che le nostre cooperative hanno ricominciato ad assumere portando, nel 2014, l’occupazione a 10.668 addetti, segnando un saldo positivo di 423 unità che, in un territorio come quello ravennate, non sono da tenere in scarsa considerazione. Inoltre, è doveroso aggiungere, di questi occupati il 56,8% sono donne».

Anche sul fronte associativo i numeri sono in crescita (i cooperatori sono cresciuti a 121.628 nel 2014 rispetto ai 118.964 del 2013) e i ristorni totali (redistribuzione del profitto realizzato dalla cooperativa ai soci in base allo scambio mutualistico intercorso) hanno registrato una crescita passando dagli 1,9 milioni di euro del 2013 ei 2,6 milioni di euro del 2014. “Il totale del valore della produzione di tutte le cooperative associate, infine, è in linea con lo scorso anno e si attesta sui 2 miliardi di euro. In questo contesto la parte del leone la fa ancora una volta il settore agroalimentare contribuendo per 1,3 miliardi di euro. Mi sento di dover aggiungere che qui in provincia di Ravenna possiamo contare sulle più importanti cooperative vitivinicole e frutticole del fresco del sistema Italia che, in questi anni, hanno operato importanti processi aggregativi con l’unico obiettivo di dare il giusto valore al lavoro dei soci produttori - conclude Gordini -. Il contributo della cooperazione deve essere soprattutto questo e vale anche per il percorso che si sta portando avanti, a tutti i livelli, per la costituzione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane: dobbiamo essere in grado di fare sintesi per saper rispondere al meglio ai bisogni dei soci e del territorio”.

Sul tema dell’Alleanza delle Cooperative è tornato anche il presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini che ha chiuso l’assemblea provinciale: “Una nuova rappresentanza per le cooperative di questo Paese è ormai indispensabile - ha detto - e in questa stagione precongressuale dobbiamo interrogarci su quale associazione dobbiamo e vogliamo essere. Il 2015 è stato un anno difficile, la cooperazione ha pagato un prezzo pesante per via degli scandali che si sono succeduti. Anche se le cooperative coinvolte sono molto meno dell’1x1000 sono sempre troppe. Nessuna impresa può permettersi il lusso di oltrepassare la soglia della legalità. Se vogliamo lasciare traccia di ciò che siamo, dei valori che abbiamo, dobbiamo continuare ad essere un’organizzazione dell’economia dell’onestà”.

 

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl